18 Ott '14

Imy

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

0 Shares

Ex migliore amica

ex migliore amica

ex migliore amica

A chi non è capitato di avere una ex migliore amica? A volte l’amicizia dura tutta una vita, a volte solo lo spazio di una situazione o periodo dell’esistenza, poi si cambia, ci si allontana, si prendono strade differenti.

Capita che si riesca a mantenere il legame e capita che a volte no! Ma il peggio è quando da una grande amicia nasce qualcosa di orribilmente fastidioso, tipo un’ameba nera che inghiotte tutto!

Impossibile?!?!?

Tutt’altro!

A volte finisce che, per la grande amicizia che lega, si perda quell’importante punto di vista sul rispetto.

Mia nonna diceva:

“La confidenza fa perdere la riverenza”.

E fondamentalmente è vero. Perchè a volte le amiche si prendono la libertà di fare commenti, criticare scelte e quant’altro. Ed è proprio in quel momento che qualcosa si rompe e ci si allontana sempre un po’ di più.

È incredibile come certe persone si sentano autorizzate poi a dare consigli e dirti come devi fare. E magari non hanno nemmeno provato quello che provi tu!

Che si usino le parole di mia nonna o meno è importantissimo, per conservare a lungo un’amicizia a cui teniamo, mettere fin dal principio dei “paletti” (questo  un modo di dire), per far capire all’altra persona fin dove può permettersi e dove no!

Poi, niente può preservare un’amicizia in eterno, non c’è una regola standard che si può applicare per tutto, come in amore. Sta sempre al nostro buonsenso, ma spesso, come in amore, scegliamo per amiche le persone sbagliate! All’inizio ci sembrano in un modo e poi conoscendole scopriamo che sono totalmente differenti.

E mi ripeto, proprio come in amore!

Come si può scegliere un’amica senza sbagliare? O almeno avere più probabilità di non essere tradite, criticate, accusate e deluse?

Nel post “La tua migliore amica, come sceglierla e cosa aspettarsi” ho cercato di darne un’idea.

Ad ogni modo l’importante è non sceglierla perchè la pensiamo più bella, più brava, più competente, più simpatica di noi, altrimenti ci sentiremo inevitabilmente sminuite!

Problema purtroppo molto frequente!

Chi non ha mai pensato di se stesso di “essere da meno”?

Ma scegliere un’amicizia o un socio d’affari solo perchè pensiamo possa fare qualcosa che noi non sappiamo fare, o non siamo, non aiuta per niente.

Perchè?

Potrebbe sembrare assurdo, ma poi alla fine ci accorgiamo che non è per niente così! e rimaniamo delusi.

L’amicizia si scioglie, così pure la società (o quello che era!!).

Che dire?

Cercherò di stare più attenta la prossima volta!!!

About Imy

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

Related Posts

There is One Comment.

  1. Pingback: Sfortuna che ci sei -

Leave a Reply

*