7 Feb '16

Imy

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

0 Shares

Slot Online, appuntamento con la fortuna

Slot Online

Slot Online

Le slot online sono un passatempo perfetto per alcuni e, per altri, la speranza di poter vincere qualcosa per migliorarsi la vita in qualche modo. Cosa c’entro io? Te lo spiego.

A volte mi capita di entrare in un bar, uno qualunque, e di vedere quelle che io chiamo macchinette. Per la maggior parte a giocarci sono uomini che, per ore, inseriscono soldi e premono bottoni. Un paio di volte ci ho infilato qualche euro.

Sono così imbranata che non sapevo nemmeno che bottone pigiare così, un individuo magnanimo e altruista mi ha spiegato come fare. Quattro giro e i miei due euro sono diventati di qualcun altro, in gran parte dello Stato.

Già! Ti dice “gioca senza esagerare” e che il gioco può diventare un vizio e intanto ci specula sopra. Del resto lo fa anche con le sigarette, scrivendo che il fumo uccide e intanto è un monopolio statale, ma bando a questo… non voglio fare polemica, non servirebbe.

Torniamo a me! A parte l’esperienza poco divertente, dovuto alla perdita dei miei due euro e alla non conoscenza della macchinetta, difatti non ho capito niente, non conoscevo un granchè e tanto mi bastava.

Non provavo un grande interesse per le slot poi un amico, o meglio un tizio che conosco, mi ha invitato a uscire. Ragazze!!! Vista la mia scarsa vita sociale, le mie poche uscite in coppia, potevo farmi sfuggire un’occasione? Proprio no, anche perchè questo Andrea, non è proprio male.

Non si sputa sulla torta, giusto? Al limite in un piatto di fagioli! Così ho accettato l’invito. Siamo andati in pizzeria, abbiamo passato una serata simpatica a chiacchierare. Niente di fantasmagorico, ma nemmeno di orrendo e noioso.

Insomma… amici. Nessuna scintilla, nessun batticuore. Niente. Boh! E dire che non è per niente male… avrò qualche problema, è uno dei miei dilemmi della vita… ma mettiamo da parte questa considerazione di base e andiamo oltre.

Dopo il caffè, usciamo dalla pizzeria e mi invita a casa sua. Io lo guardo sconcertata indecisa tra il sì (e vediamo cosa succede) e il no (tanto non mi interessa in quel senso).

“Non preoccuparti non sono un violento. Non picchio le donne e nemmeno le obbligo”,

mi dice con un sorriso sereno. Non lo conosco benissimo, ma abbiamo amici in comune. Certo, non si va a casa di sconosciuti, ma Andrea no lo ritengo proprio tale e poi, se facessi quel ragionamento con tutti non uscirei proprio con nessuno.

Che praticamente è quasi vero. OK. Ci vado. Lo seguo con la mia macchina, fermo dietro di lui sotto una palazzina di pochi piani. Non è male. Lui sta al primo piano. Al limite posso sempre urlare o gettarmi dalla finestra, penso in un attimo di pessimismo (o ottimismo?).

Una volta in casa ci sediamo in salotto. Sul tavolino c’è un computer in stand by. Appena lo guarda il mio cavaliere si illumina. A me vengono in mente scene da panico e pensieri folli. Non sarà uno che gira filmetti strani?!?!? E inizio a sentirmi alquanto ansiosa.

Mi irrigidisco e la conversazione langue e lui si accorge della situazione così mi propone di giocare per rilassarci un po’.

Giocare!!?!?!?! Oddio!!!

Mi dice che va matto per le slot online, ci gioca in ogni momento libero. Gli piace passare il tempo a cercare di vincere, a guardare i rulli girare. Si illumina. Dentro di me si condensa un grande punto di domanda.

Bohhhhh.

Ad ogni modo accetto, non di giocare, ma di guardare. Andrea apre il suo computer e mi spiega tante di quelle cose che, per tenerle a memoria, dovrei prendere appunti. La cosa bella è che almeno ci capisco qualcosa. La cosa brutta è che a guardarlo giocare alle slot online per le successive due ore mi annoio da morire.

Andrea invece è tutto felice, dice che le slot online sono divertenti, ma che stavolta lo stanno pagando anche bene. Mi dice che porto fortuna.

Pensa un po’, invece penso io. Sono qui a casa di un tizio che invece di pensare, eventualmente, a me, gioca! La vita è proprio strana. Andrea ha proprio una passione per le slot online tanto che non si rende conto del tempo che passa, così arriva mezzanotte e io deciso che posso mettere fine alla serata.

Che dire?

Non si ripeterà. Non è il mio tipo. E nemmeno io sono il suo se quella è la sua idea di primo appuntamento. Si scusa in mille modi, dice che le slot online lo “assorbono”.

Gli rispondo che, se scopro che qualche mia amica ama essere “assorbita” in quel modo glielo farò sapere. Lo ringrazio per la pizza e per nozioni sulle slot online che mi ha dato e torno a casa.

Tu cos’avresti fatto al posto mio?

Se ti fa piacere seguirmi mi trovi anche su Facebook, Google+, Twitter e Pinterest, nonchè su Tumblr sotto falso nome e sul nuovo Tsu, iscriviti anche tu con questo link!!! per guadagnare insieme.

About Imy

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

Related Posts

Leave a Reply

*